Vai ai contenuti

Riattivare la PEC scaduta


Se la casella PEC è scaduta perchè non è stata rinnovata alla sua scadenza rammentiamo che il nome dell'indirizzo PEC stesso risulta sempre associato al Titolare/Intestatario che l'ha precedentemente registrata anche dopo che questa è scaduta e successivamente cancellata, quindi, secondo le norme di AgID (Agenzia per l'Italia Digitale), la casella in questione può essere tranquillamente recuperata ma solamente in favore di soggetto, persona fisica o giuridica, che abbia lo stesso codice fiscale o lo stesso numero di partita IVA che era associato nella precedente registrazione.
In alcuni casi particolari (Mortis Causa o impossibilità a reperire l'attuale Titolare/Intestatario) è comunque possibile riattivare la casella PEC, vediamo quali sono le soluzioni possibili:
- Se la casella PEC da recuperare era intestata ad una Associazione o ad una Ragione Sociale con relativa Partita IVA, se questi dati non sono cambiati è possibile il suo recupero intestando la casella PEC direttamente ad un nuovo Titolare/Intestatario lasciando inviariata sia la Ragione sociale e sia la Partita IVA.
- Se la casella PEC era intestata ad un Privato Cittadino ma era comunque in uso ad una Associazione o ad una Ragione Sociale, per poterla recuperare intestandola direttamente ad un nuovo Titolare/Intestatario è necessario fornire, oltre alla documentazione con i nuovi dati del Titolare/Intestatario, anche la visura camerale da cui si evince che tale indirizzo PEC è associato a quella Ragione Sociale o a quella Associazione.


Come riattivare la PEC dopo la cancellazione (10 giorni giorni dopo la data di scadenza)
Se la tua casella PEC è scaduta rimane sempre a disposizione del Titolare/Intestatario della stessa che in caso di un ripensamento può sempre riattivarla. I costi per il recupero della casella di Posta Elettronica Certificata (LEGALPEC.NET) possono essere visionati CLICCANDO QUI.

Per richiedere la riattivazione della tua PEC dovrai riempire il modulo sottostante e, nel giro di qualche ora, riceverai tutte le indicazioni da seguire per la sua corretta riattivazione, comunque sappi che, oltre al pagamento di quanto necessario, dovrai compilare ed inviarci la documentazione di attivazione allegando la copia del documento di identità del titolare della PEC, in modo che una volta ricevuta la documentazione si possa verificare se, cosi come previsto dalla legge, i dati del Titolare/Intestatario che richiede la riattivazione corrispondano con gli stessi dati del Titolare della casella scaduta. Se tutto sarà corretto questa verrà riassegnata.
E' comunque giusto informarti che non sei obbligato a recuperare lo stesso nominativo della PEC che avevi in precedenza, pertanto puoi sempre decidere di registrare una PEC con un nominativo diverso, fermo restando che registrando una nuova PEC dovrai poi comunicare il nuovo nominativo alla Camera di Commercio, agli Enti Pubblici e alle varie Aziende che erano a conoscenza del tuo precedente indirizzo PEC cosa che invece non dovrai fare recuperando il tuo precedente indirizzo PEC.

IMPORTANTE: il sottostante modulo vale esclusivamente per la richiesta relativa alle caselle certificate LEGALPEC.NET, qualsiasi altro nominativo non sarà preso in considerazione.
*tutti i campi sono obbligatori





Dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento e la gestione dei dati immessi secondo quanto stabilisce il D.Lgs. 196/2003 e il Regolamento Europeo (GDPR n. 679/2016) in materia di privacy e protezione dati personali.


Torna ai contenuti