Vai ai contenuti

Menu principale:

News
Cittadini – Utilizzo della PEC

Nonostante non vi sia nessun obbligo di utilizzo della Posta Elettronica Certificata per i privati cittadini, l’utilizzo della PEC permette di agevolare e semplificare molti adempimenti o richieste verso enti pubblici e privati.
Tra i principali interlocutori vi segnaliamo:

  • Comuni:
I Comuni offrono la possibilità ai loro cittadini di poter effettuare richieste via PEC per autorizzazioni, istanze di rimborso, certificati e dichiarazioni. Nei siti istituzionali dei Comuni sono presenti gli indirizzi PEC di riferimento.

  • INPS:
L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale mette a disposizione dei cittadini molteplici servizi gestibili via PEC come ad esempio domande per contributi, Bonus bebè, indennità, fondi di credito, ecc. Nel sito ufficiale dell’INPS sono disponibili tutti i riferimenti.

  • Agenzia delle Entrate:
Con la Posta elettronica certificata è possibile stabilire un canale di comunicazione, tra Pubblica amministrazione e Cittadini, avente valenza legale alla pari di una tradizionale comunicazione cartacea mediante raccomandata con ricevuta di ritorno.
La casella Pec consente al cittadino lo scambio di messaggi di posta elettronica certificata esclusivamente con indirizzi PEC della Pubblica amministrazione (per richieste, interpelli, conteziosi, ecc.).

  • Banche:
Moltissimi istituti bancari utilizzano la PEC per le comunicazioni con i loro Clienti.
Sia relativamente alla gestione del conto correte che per la richiesta di servizi aggiuntivi quali finanziamenti, pin di accesso online, revoche ed altri servizi ancora.

  • Aziende di Servizi (come ad esempio ENEL, TIM, SKY, TELEPASS):
Molte aziende di servizio permetto di gestire le richieste di allacci di fornitura, di disdetta o reclami tramite posta elettronica certificata, evitando così l’invio di raccomandate cartacee e velocizzando la gestione delle richieste.


Torna ai contenuti | Torna al menu